· 

L'amore (non) basta

Come cambia la coppia con l'arrivo di un figlio

Il mito dell'allegra famigliola

 

Facile dire Basta l'amore. Non un margine di dubbio, soprattutto se si osserva la realtà da lontano. In fondo, dicono, l'importante è volersi bene. Se c'è l'amore, si supera tutto.

E invece no. L'amore da solo non basta, anche quando nasce un figlio.

Questo è uno dei miti da sfatare: quello dell'allegra famigliola, quella perfetta, imperturbabile di fronte alle difficoltà quotidiane.

 

 

La necessità di nuove definizioni

 

Un figlio è come un tornado che agita tutto: scoperchia le case, smuove le acque. Dopo un figlio niente è come prima e la coppia non è più solo coppia. Accanto a te non c'è più soltanto un uomo, e un compagno (forse un marito). Accanto a te c'è un padre. E tu ogni tanto fatichi persino a riconoscerti, perché indossi la nuova veste di madre, oltre che quella di donna.

 

Un figlio smuove gli equilibri

 

 

Questa nuova veste ti si è incollata sulla pelle, forse sotto la pelle, persino in quei momenti in cui vorresti dormire ancora un poco o quando avresti bisogno di rifugiarti in uno spazio solo tuo. E spesso questo spazio non esiste oppure sei tu a non vederlo. Così come sembra difficile trovare momenti per sé, lo appare altrettanto trovarne per chi abbiamo vicino.

 

Posto vicino, posto accanto: un figlio nel mezzo

 

Vicino, non accanto. Sembrano sinonimi, ma la sfumatura è tutt'altro che sottile. C'è un figlio nel mezzo, spesso anche fisicamente: l'avete messo al centro del lettone perché aveva paura del temporale, per poter dormire tutti almeno qualche ora. E talvolta questo figlio sembra una barriera, un muro: riesci appena a sfiorare la mano del tuo compagno. Quando lo fai, cerchi un suo sorriso, ma i suoi occhi sono chiusi, forse sta dormendo. Forse, invece, sta pensando che non lo cerchi abbastanza, che non lo desideri più. L'ultima volta che si è avvicinato, ti sei dimostrata titubante, hai detto qualcosa sul bambino... Oppure ti sei lasciata scappare una smorfia di dolore. Nessuno parla di quel dolore che ti accompagna dopo il parto, quello intimo, quello che sembra squarciarti in due ogni volta.

Bisogna fingere che fuori e dentro sia tutto perfetto, ma non è vero, non è così. E tu, in fondo, sei stanca di fingere.

 

L'amore non basta. Ci vogliono spazio e tempo

 

La verità è che l'amore non basta per restare ancora insieme, come coppia, come compagni. Ci vorrebbero spazio e tempo, almeno a livello mentale. Una fuga, una serata in due con il piacere di riscoprirsi a passeggiare mano nella mano. Con le mani libere per intrecciarsi, ecco, senza una carrozzina da spingere.

 

 

L'amore non basta. Ci vuole comprensione

 

Ci vorrebbe comprensione: dei bisogni, della stanchezza che spesso ti assale e ti butta a terra, sia con il corpo che con la mente. E se sembra una sforzo incredibile capire l'altro, potremmo cominciare a provare con un po' più di pazienza.

 

Un figlio è tempesta

 

Perché un figlio è un tornado, è vero, è tempesta. Una tempesta che non crea mostri dal niente, ma rivela quello che si nasconde nelle case, sotto i tetti. E tu non vuoi che il villaggio sia distrutto, non vuoi perdere la tua casa. Quella fatta dei tuoi mattoni, e dei suoi. E di quelli, mescolati insieme, di vostro figlio. Se i muri crollano, non erano abbastanza forti, forse sarebbero crollati anche con una folata di vento un poco più forte. Sarebbe bastata una brezza marina, un veloce temporale estivo.

 

Una famiglia è una casa che si costruisce giorno dopo giorno

 

E io voglio abitare questa casa, questa casa d'amore, d'amore tutto nostro. Una casa che si costruisce ogni giorno, con fatica e con piacere. A volte un pezzo ne viene giù, le macerie si fanno sentire e vedere. E so che l'amore non è tutto, ma che insieme, noi due, abbiamo tanto. Non mi lascio spaventare, anche se in certi momenti mi sento stanca.

Oggi prendo una scala, sistemerò un po' quella tegola del tetto. Forse dovrò sostituirla, metterne una più resistente. Sarai tu a passarmela, mentre forse sorridi un poco stanco.

E anche oggi tornerà la tempesta, forse, ma noi l'affronteremo insieme.

 

Serena B.

 

 

 


Scrivi commento

Commenti: 0

 

SCRIVICI

duemammeunblog@gmail.com


SEGUICI SUI SOCIAL PER TUTTI GLI AGGIORNAMENTI E LE NOVITA'